“OLTRE LE COMPETENZE”, UN CORSO USB E CESTES PER COSTRUIRE UN APPROCCIO CRITICO AI MODELLI DIDATTICI OGGI PIÚ IN VOGA. A MILANO E BOLOGNA 25-26 OTTOBRE

Nazionale -

 Da anni il MIUR propone e impone ai docenti e alla scuola italiana il modello “per competenze”. È necessario programmare e insegnare per competenze, ci dicono. Ma è davvero così? Le competenze, in quanto capacità di applicare in situazioni nuove abilità acquisite, sembrano rispondere molto bene alla logica della società globalizzata, ai tempi e ai modi del mercato e dell’industria, ma rispondono altrettanto bene alla necessità di formare uomini e donne consapevoli, padroni sì di abilità e competenze, ma anche di saperi che li aiutino a pensare, scegliere, decidere in modo responsabile e libero in futuro?

Ne discuteremo in un corso dedicato, che si svolgerà in modalità Blended Learning (parzialmente in presenza e parzialmente in modalità e-learning).

CESTES PROTEO e USB organizzano infatti un corso dal titolo “Oltre le competenze. Un approccio critico per una didattica plurale”, che si svolgerà in due diverse edizioni, una a Milano, con sessione in presenza il 25 ottobre e una a Bologna, con sessione in presenza il 26 ottobre.

Il corso, della durata di 25 ore, di cui 9 in presenza e 16 in modalità e-learning su piattaforma dedicata, si avvarrà del prezioso contributo di Nico Hirtt, docente di matematica e fisica in Belgio, autore di diversi libri sulla mercificazione e privatizzazione della scuola e fondatore dell’APED (Appello per una scuola democratica), associazione e movimento belga di riflessione ed azione che da anni promuove il diritto di tutti i giovani di accedere ai saperi come strumento di comprensione del mondo e a competenze che diano loro la capacità di agire sul proprio destino individuale e collettivo.

Proprio questo ci appare centrale: saperi e competenze debbono essere strumenti di comprensione del mondo e di promozione di autonomia e capacità di scelta consapevole, oltreché arricchimento culturale e umano. Durante il corso cercheremo di capire come noi docenti possiamo supportare gli studenti in questo percorso, a fronte di un’ideologia imperante che vede nella scuola solo uno strumento per costruire studenti al servizio delle aziende e del mercato globalizzato.

Il corso è riconosciuto per il Piano Nazionale Formazione, poiché CESTES PROTEO è un ente accreditato al MIUR secondo la direttiva 170/2016, per questo è fruibile tramite la richiesta di permesso retribuito al Dirigente Scolastico ai sensi dell’art. 64 c. 5 del CCNL Scuola 2006/ 2009.

Le iscrizioni possono effettuarsi tramite la piattaforma SOFIA (in allegato le istruzioni per effettuare le iscrizioni) o via mail (per i docenti non di ruolo).

Il corso ha un costo simbolico di € 20 (pagabili anche con Carta del Docente), che servirà solo a coprire le “spese vive “. USB e CESTES credono infatti in una formazione libera, scelta dai docenti e non a pagamento.

In allegato

  • Brochure e locandine di Milano e Bologna
  • Istruzioni per registrarsi sulla piattaforma SOFIA e per iscriversi al corso
  •  Modulo per richiesta permesso al Dirigente Scolastico

Per informazioni:

MILANO: contattare LUCIA DONAT CATTIN (l.donatcattin@usb.it o 393 651 5389) o SILVIA BISAGNA (s.bisagna@usb.it o 349 722 1900)

BOLOGNA: contattare ERNESTA BEVAR (e.bevar@usb.it o 328 736 1032) o LUCIA DONAT CATTIN (l.donatcattin@usb.it o 393 651 5389)