BASTA CON LA FARSA! SIT-IN AL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE MARTEDÌ 10 MAGGIO DALLE ORE 16

Roma -

Mentre ai media la Ministra promette 67.000 nuove assunzioni, sono sotto gli occhi di tutti la portata dei tagli effettuati nella provincia di Roma:sparizione dell’organico degli insegnanti di inglese, accorpamenti di classi a tempo pieno e modulo, taglio di classi a tempo pieno, classi di 27 alunni anche in presenza di alunno disabile.

E anche se è possibile che qualche posto ritorni in organico di fatto (che ricordiamo sono posti dati temporaneamente), di fatto il ministero ha presentato il modello di scuola elementare dei prossimi anni: progressiva diminuzione degli insegnanti e del personale, aumento fino a 29 alunni per classe, riduzione dell’orario scolastico, riduzione dei finanziamenti, svalutazione della scuola pubblica e buoni scuola per invogliare a scegliere la scuola privata.


L’Usb Scuola da tempi non sospetti ha criticato il modello paritario tra scuola pubblica e privata e il progetto di “autonomia della miseria” che ha impoverito l’istituzione pubblica.

Oggi quei semi nefandi hanno prodotto i loro frutti avvelenati, e non può essere sufficiente attribuire tutta la colpa all’incompetenza del Ministro o alle economie del Ministro delle Finanze.

E’ un progetto che viene da lontano e che porta alla riduzione della scuola pubblica a favore di quella privata, alla riduzione delle garanzie e dei diritti per i lavoratori dipendenti, alla precarizzazione di una sempre maggiore quota di lavoratori.

L’Usb Scuola dice no all’attuazione di questo progetto e lotta per l’assunzione per tutti i precari delle graduatorie in esaurimento, il ripristino dei posti tagliati in organico, i posti di tempo pieno richiesti dai genitori, classi adeguate alle cubature scolastiche e di 20 alunni in presenza di disabile.


L’Usb Scuola invita tutti gli iscritti, i docenti i genitori e chiunque si riconosca nell’opposizione a questo progetto di distruzione della scuola pubblica a continuare la mobilitazione, in primo luogo partecipando al

SIT-IN AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE MARTEDÌ 10 MAGGIO DALLE ORE 16

promosso dai genitori del 1° Circolo Didattico di Roma P. Maffi.

Invita tutti gli insegnanti e i genitori a segnalare le criticità dovute a i tagli agli organici, e a segnalarci le scuole che non abbiano dato una informazione trasparente. Invita i colleghi e i genitori ad organizzare assemblee per far conoscere la situazione, per prendere iniziative contro i tagli, per esempio la non collaborazione alla somministrazione delle prove Invalsi (vedi istruzioni sul sito) e lo sciopero degli scrutini a fine anno.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni