BOLOGNA: LA RABBIA STABILIZZATA DEI PRECARI MERCOLEDI' 1 LUGLIO PRESIDIO DEI PRECARI DELLA SCUOLA Ore 9.30 presso L'USR

Nazionale -

A giorni è previsto il voto di fiducia del DDL Renzi sulla scuola. Forse ci saranno 100.000 stabilizzazioni (con incarichi triennali! A fare i tappabuchi) di cui “beneficerà” parte dei precari che già lavora in virtù dell’inserimento nelle GAE.

 

Dal prossimo anno, forse, iprecari che già lavorano in quanto inseriti in seconda fascia nelle Graduatorie d’Istituto, potranno forse aspirare a qualche giorno di supplenza, perché la maggior parte delle assenze brevi sarà coperta (fino almeno a 10 giorni d’assenza) dall’organico dell’autonomia (docenti di ruolo con incarico triennale).

 

Dal prossimo anno, sicuramente, iprecari che già lavorano in quanto inseriti in terza fascia nelle Graduatorie d’Istituto non potranno più lavorare. Per questi colleghi l’unica speranza risulta quella di affidarsi a costosissimi percorsi abilitanti, sostenere un concorso, lavorare gratis per poi sperare di avere un giorno una finta stabilizzazione con incarico di tre anni.

 

Per i precari ATA non è prevista neanche la finta stabilizzazione: ZERO ASSUNZIONI!. Dovranno sperare nel solito incarico annuale, ma con il taglio di 2020 unità, le possibilità saranno inferiori. Le nostre scuole sono sotto organico da anni (in Emilia Romagna mancano circa 1.700 unità di personale ATA).

 

E gli ATA che non avranno un incarico annuale? Avranno poche possibilità anche per  le supplenze brevi, visto la Legge di stabilità vieta di nominare il supplente per assenze fino a sette giorni!

 

IL 30 GIUGNO PER MIGLIAIA DI PRECARI SARA’ FORSE L’ULTIMO GIORNO DELLA LORO VITA COME LAVORATORI DELLA SCUOLA

 

Non ci arrendiamo e portiamo la nostra rabbia in tutte le sedi, denunciamo le connivenze dei dirigenti a tutti i livelli dell’amministrazione, pretendiamo

 

ASSUNZIONI VERE PER TUTTI I PRECARI DOCENTI E ATA

AUMENTO DEGLI ORGANICI

RINNOVO ECONOMICO DEL CONTRATTO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni