CAOS MOBILITÀ... A TRE GIORNI DALLA PRIMA SCADENZA! USB SCUOLA CHIEDE PROROGA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

A quattro giorni dalla prima scadenza per la presentazione delle domande della mobilità docenti segnaliamo il cattivo funzionamento della piattaforma Istanze online. Ogni accesso alla modulistica della secondaria di secondo grado nelle ultime ventiquattro ore risultava impedito e la schermata riportava unicamente la dicitura "Operazione momentaneamente non disponibile - nel comunicare l'errore all'assistenza indicare nella descrizione dell'anomalia oltre ai dati richiesti anche il seguente codice: S1002".

Il cattivo funzionamento della piattaforma si aggiunge al carico di ansia di ogni docente e al caos burocratico dovuto a una nuova normativa sulla mobilità pubblicata quest'anno tardivamente, ritardo di cui i lavoratori non hanno responsabilità alcuna.

Notiamo, inoltre, anche quest'anno quanto il meccanismo farraginoso della modulistica per la mobilità non sia stato variato per quelle voci relative a servizi e titoli già precedentemente dichiarati e già riconosciuti all'atto della nomina in ruolo; dati questi che continuano a essere ciclicamente richiesti nelle procedure burocratiche piuttosto che essere già forniti dal sistema.

Si rende necessaria, pertanto, una proroga dei tempi di presentazione delle domande e una relativa nota da parte del MIUR per consentire a tutti i lavoratori di poter inoltrare la propria domanda di mobilità in serenità e senza dover perdere ore e ore nell'espletare una procedura online. Di certo le conseguenze nefaste di una tale disorganizzazione non possono continuare a ricadere sulle vite dei lavoratori.

 

USB P.I. Scuola

 

In allegato: schede e sintesi per orientarsi nella domanda di mobilità.

Per la consulenza sulle domande di mobilità rivolgersi alle sedi territoriali della propria città o scrivere a scuola@usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni