Faraone esci dai social network e incontra i lavoratori a Palermo

La mattina dell’8 agosto, comitati spontanei di Docenti, singoli Lavoratori e USB Scuola hanno presentato al Prefetto di Palermo un documento contenente un elenco di interventi per sanare l'esodo di massa determinato dalla mobilità firmata con CGIL, CISL, UIL e Snals, al fine di garantire, attraverso la trasformazione dell'Organico di Fatto in Diritto e il ritorno al tempo pieno, il rientro delle Professionalità "spedite" nel Nord Italia, nonché l'immissione in ruolo dei Precari delle GaE e dei vincitori di concorso. 
Il documento si chiude con la richiesta al sottosegretario Davide Faraone e al Ministro Stefania Giannini di un incontro pubblico con i Lavoratori, stanchi ormai di tavoli tecnici inutili e "sottobanco" che dividono la categoria, creando solo altre ingiustizie. 
Venerdì i Lavoratori della Scuola si incontreranno all'USR Sicilia in via Fattori per un presidio/manifestazione regionale: quale migliore occasione per incontrare pubblicamente i Lavoratori, caro sottosegretario Faraone? 
Siamo convinti che la politica e il confronto tra Governo e Cittadini non si faccia solo attraverso i social network.
Crediamo che Lei ormai debba uscire dall'universo virtuale ed incontrare quei Lavoratori che le politiche del "suo" governo, con la complicità di CGIL, CISL, UIL e Snals hanno costretto ad un esodo di massa, benché siano presenti i posti al Sud Italia, come lei stesso ammette parlando di assegnazioni provvisorie. 
Abbia il coraggio del confronto e non della fuga: ascolteremo le sue parole e siamo sicuri Lei ascolterà noi che la Scuola la facciamo funzionare da anni, da tanti anni, da ancor prima che Lei iniziasse a fare politica.
Esecutivo Nazionale USB P.I. Scuola

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni