FIRMATO IL CCNI SUI TRASFERIMENTI scadenza il 9 aprile per i docenti - per il personale ATA inizio il 13 maggio e scadenza l'11 giugno

Nazionale -

Con estremo ritardo, così come ormai ci ha abituato la pessima gestione Monti-Profumo, è stato firmato il contratto per la mobilità (trasferimenti e passaggi di ruolo). Da quest'anno le domande saranno compilate on line anche per il personale ATA. Le date delle operazioni sono differenti e i colleghi ATA inizieranno solo il 13 maggio. Non è difficile ipotizzare che il differimento sia dovuto all'ennesimo ed estremo tentativo di applicare gli articoli della spending review relativi alla "deportazione di inidonei e ITP suoi profili ATA, con tutte le conseguenze del caso. Alleghiamo il testo del contratto, anche se, da una prima lettura, non risultano cambiamenti sostanziali. Resta, come previsto, l'obbligo al “confino” per i neo immessi in ruolo. Quest'anno potranno quindi fare domanda coloro che sono entrati in ruolo con decorrenza giuridica 1/09/2011. Per il resto, si notano alcuni articoli nei quali ci si prepara per il probabile caos in caso di approvazione dei decreti attuativi degli articoli 13 e 14 della speinding review che, lo ricordiamo, prevedono la “deportazione” degli inidonei e degli ITP C999 e C555 sui profili ATA. In pratica, se e quando verrà firmato il decreto, potranno essere riaperte le procedure per chi ne sarà colpito. Diciamo se e quando, ma, dalle anticipazioni giornalistiche, si evince che l'emanazione del testo sia imminente. Ci lascia interdetti la incredibile laboriosità del MIUR e di tutto il governo di questi giorni. Un governo dimissionario, salito al potere con la fiducia di un Parlamento che non c'è più e che è appena stato fortemente modificato nella sua composizione partitica, si permette di emanare in continuazione misure che incideranno fortemente sul popolo italiano. Gli atti più vergognosi di queste settimane pensiamo siano l'approvazione del regolamento sulla valutazione ed il tentativo di prorogare il blocco del contratto dei dipendenti pubblici. Smentendo i maggiori organi d'informazione che davano Monti come molto amato dagli italiani, circa 11 milioni di elettori hanno abbandonato i partiti che sostenevano il governo dei finti tecnici. Anziché prendere atto di ciò, il governo cerca di sfruttare i suoi ultimi minuti per raggiungere a pieni voti il titolo di peggior governo della storia repubblicana. E qualche giornale di casa nostra in questi giorni ha detto che in sud America è morto un dittatore. Ma siamo sicuri di avere titolo per etichettare altri paesi come dittatoriali?


Per quanti ne avessero necessità, le sedi USB saranno a disposizione per fornire assistenza ai colleghi nella compilazione delle domande.


USB Pubblico Impiego Sede Nazionale: Viale Castro Pretorio 116 – 00185 – Roma – COD. FISC. 97207930583

Tel 06.59640004 - Fax 06.54070448 - www.usb.it pubblicoimpiego@usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni