INVALSI: LA NOTA MIUR DEL 5 MAGGIO CONFERMA LO SCIOPERO BREVE DELLE CORREZIONI IN TUTTI GLI ORDINI DI SCUOLA E LA VALIDITA' DELLO SCIOPERO DI MANSIONE PER IL 12 MAGGIO

Nazionale -

Da tantissime scuole arrivano notizie in cui la somministrazione dei quiz è saltata per lo sciopero o perché le famiglie hanno tenuto i figli a casa, nel frattempo ci prepariamo alle prossime tappe del boicottaggio.

 

Con la nota del 5 maggio il Miur ha comunicato la revoca dello sciopero proclamato dall’USB per i giorni 6 e 7 (revoca imposta dalla Commissione di garanzia), ma ha anche confermato lo sciopero breve del 12 maggio alle superiori e lo sciopero breve delle correzioni in tutti gli ordini di scuola, in base al calendario indicato dai singoli istituti.

 

La commissione di Garanzia, nell’imporre la revoca dello sciopero il 6 e 7 non ha mosso alcuna obiezione allo sciopero breve, che pertanto sarà pienamente legittimo.

 

E’ un risultato importantissimo perché conferma che:

 

-         alla scuola PRIMARIA ci si potrà rifiutare di correggere i quiz, comunicando l’adesione allo sciopero breve delle attività aggiuntive legate alla correzione al momento in cui la correzione dovrebbe essere svolta e, comunque, dopo aver chiesto quante ore erano richieste (da ricordare che per ogni ora c'è una decurtazione di 17,5 euro e se si superano le   4 viene decurtata l'intera giornata)

-         alle SUPERIORI ci si potrà semplicemente rifiutare di somministrare i quiz, comunicando l’adesione allo sciopero breve di mansione: si entra in classe si fa regolare lezione ma NON si somministra il test.

 

Stessa procedura già descritta per le scuole primarie nella fase di correzione, con lo sciopero breve delle attività funzionali.

In ogni caso i DIRIGENTI SCOLASTICI NON POSSONO ASSUMERE ALCUNA AZIONE NE' DISCIPLINARE NE' DI NESSUN GENERE QUALI SPOSTAMENTI DI DATE E ORARI O PRESSIONI VARIE, perchè tutte le forme di sciopero sono state vagliate e verificate dalla Commissione per l'attuazione della legge 146/90 .I

 

Ripetiamo: per lo sciopero breve delle attività funzionale è prevista una trattenuta di 17,50 Euro l’ora, per un massimo di 4 ore (a seconda della durata dell’impegno che deve essere quantificato dall’amministrazione).

Per lo sciopero di "mansione" della somministrazione, il MIUR non ha ancora definito l’entità della trattenuta che potrà quindi oscillare da zero ad un massimo di 17,50 Euro l’ora (in base alla durata prevista dei quiz).

 

 Abbiamo quindi uno strumento importante per manifestare la nostra contrarietà al sistema della scuola a quiz e al sistema Invalsi, punto centrale del DDL sulla “buona scuola”.

Ora dobbiamo solo usare gli strumenti conquistati e procedere con determinazione nella lotta.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni