Lo chiamano Salva - Precari!!! E' uscito il Decreto che apre le liste "preferenziali " per le supplenze

Nazionale -

 

 

 

Dopo i tagli e il contratto "truffa" per i neo-assunti, ecco con diversi mesi di ritardo, il punto in più che fa "vincere" a qualcuno una supplenza breve... oppure un bel progetto regionale con un contratto a prestazione d'opera!!

 

 

Il vero lavoro dei precari della scuola oramai è la "raccolta" punti per salire una graduatoria verso lo sfruttamento, altro che meritocrazia!!!

 

 

Ma non è finita ancora siamo in attesa del decreto che "riapre" la terza fascia per il personale ATA... se tutto andrà bene se ne parla per il 15 novembre, possiamo desumere che fino a Febbraio ci saranno scuole che dovranno cambiare di nuovo il personale per adeguarsi alle nuove graduatorie di istituto!!!!

 

 

Ecco intanto chi può fare la domanda per essere "SALVATO":

 

1) Il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo nell’anno scolastico 2011/2012 nelle graduatorie provinciali ad esaurimento previste dall’art. 1, comma 605, lett. C della legge 27 dicembre 2006, n. 296 e il personale A.T.A, inserito a pieno titolo nelle graduatorie permanenti di cui all’art. 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, nonché nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di cui ai DD.MM. 19 aprile 2001, n. 75 e n. 35 del 24 marzo 2004 è destinatario, per l’anno scolastico in corso, delle disposizioni del presente decreto.

 


2) Tale personale: - deve aver conseguito, nell’anno scolastico 2010/2011,o nel triennio 2008/11 nomina a tempo determinato di durata annuale o sino al termine delle attività didattiche, o, attraverso le graduatorie d’istituto una supplenza di almeno 180 giorni in un’unica istituzione scolastica –anche tramite proroghe o conferme contrattuali- per le classi di concorso, posti o profili
professionali relativi alle graduatorie di cui al comma 1; - deve essersi trovato nella condizione di non poter ottenere, per l’anno scolastico in corso, nomina per una delle suddette tipologie per carenza di posti disponibili o di averla ottenuta per un numero di ore inferiore a quello di cattedra o posto in assenza di disponibilità di cattedre o posti interi.


3) Sono esclusi dai benefici coloro che, nell’anno scolastico 2011-12, rinuncino ad una supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche, conferita per intero orario nell’ambito della graduatoria ad esaurimento o dalle graduatorie di circolo o di istituto.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni