MANTOVA: ULTIMO ATTO, ENNESIMA CONFERMA, CHI NON CHINA LA TESTA VINCE PER TUTTI

Mantova -

 

 

Si è chiusa lunedì 1 ottobre la lunga vicenda dei docenti precari della provincia di Mantova che il 5 settembre erano stati esclusi dalla nomina degli incarichi a tempo determinato a causa della circolare dell'USP di Mantova n. 8499.

 

A tutti gli effetti si trattava di un provvedimento che non aveva né precedenti né fondamento giuridico e che costituiva un atto intimidatorio diretto proprio verso quei docenti che avevano fatto ricorso contro l'assunzione reiterata a tempo determinato di personale precario oltre i 36 mesi previsti dalla normativa comunitaria senza essere messi in ruolo.

 

Questi docenti avevano vinto la causa ottenendo così il riconoscimento economico del danno subito (sentenza del Tribunale del Lavoro di Mantova n. 258/2011).


Ai docenti che si sono ritrovati esclusi dalle nomine nel mese di settembre è stata proposta una conciliazione in base alla quale i ricorrenti che avrebbero rinunciato al riconoscimento giuridico dei propri diritti, per i quali si erano giustamente battuti, avrebbero ottenuto l'incarico firmando seduta stante il contratto annuale a tempo determinato.

Trenta docenti si sono rifiutati di conciliare, non hanno ceduto al ricatto e hanno fatto ricorso nuovamente alla giustizia.

Lunedì 1 ottobre a Mantova i giudici Bettini e Mantovani hanno reso esecutivi i procedimenti d'urgenza con cui ordinano al MIUR "accertata l'illegittimità della esclusione dei ricorrenti [...] di reinserire gli stessi nelle rispettive graduatorie".

Saranno stipulati immediatamente i contratti senza alcuna riserva così come vegono stipulati ogni anno e come avrebbe dovuto essere anche nel mese di settembre all'atto delle convocazioni.

 

Ma si dovrà anche risarcire il danno causato, l'avvocato Coppolino infatti ha già presentato, a nome di diversi ricorrenti, un ulteriore esposto in sede penale.

Nonostante i tentativi di esclusione a danno dei docenti i trenta ricorrenti che non hanno ceduto al ricatto e hanno continuato a lottare per difendere i propri diritti hanno vinto una importante battaglia per la dignità professionale di tutti i lavoratori della scuola.

 

 

 

USB Scuola Milano-Mantova

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni