PENSIONI: DOMANDA ENTRO IL 20 DICEMBRE

Nazionale -

Lo scorso 23 novembre 2017, in anticipo sui consueti tempi, è stata
diramata la circolare sulle pensioni che tiene conto anche del decreto
n.919. Di seguito le indicazioni indispensabili per chi ha i requisiti per
produrre la domanda.

REQUISITI ANAGRAFICI E CONTRIBUTIVI
Per la pensione di vecchiaia sono necessari, sia per gli uomini che per le donne, i seguenti requisiti:
- 66 anni e 7 mesi compiuti entro il 31 agosto 2018 (collocamento d'ufficio) o entro il 31 dicembre 2018 (a domanda);
- almeno 20 anni di anzianità contributiva.

Per la pensione anticipata sono necessari i seguenti requisiti:
- 41 anni e 10 mesi di anzianità contributiva per le donne;
- 42 anni e 10 mesi per gli uomini.

I predetti requisiti devono essere posseduti entro il 31 dicembre 2018, senza operare alcun arrotondamento.
Anzianità contributiva non inferiore a 40 anni La pensione di anzianità, leggiamo nella Circolare, si consegue anche in presenza di un requisito di anzianità contributiva non inferiore a 40 anni maturato entro il 31 dicembre 2011, indipendentemente dall'età.
Il limite per il collocamento a riposo d'ufficio - 65 anni ai sensi del DPR n.1092/1973, per i dipendenti dello Stato - non è modificato dall'innalzamento dei requisiti anagrafici per la pensione di vecchiaia.
Tale limite è superabile solo per il trattenimento in servizio o per consentire all'interessato di conseguire i requisiti per il diritto a pensione ossia la prima decorrenza utile per accedere alla medesima.

Opzione donna: Possono accedere alla pensione le lavoratrici che entro il 31 dicembre 2015 abbiano maturato un'anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un'età anagrafica pari a 57 anni e 7 mesi per le dipendenti.
Il trattamento pensionistico avverrà sulla base del calcolo contributivo.


TERMINI E MODALITÀ' DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande del personale docente, educativo e ATA, relative alla cessazione per raggiungimento del limite massimo di servizio, a dimissioni volontarie, a trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo, vanno presentate entro il 20 dicembre 2017.

Entro il 20 dicembre vanno inoltre presentate:
- le eventuali domande di revoca delle istanze presentate.
- le domande di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, da parte del personale che non ha raggiunto il limite di
età ma quello di servizio, con contestuale riconoscimento del trattamento di pensione.
I dirigenti scolastici presentano la domanda di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
Gli interessati presentano due domande: una di cessazione dal servizio e un'altra di pensione.

Le domande di cessazione si presentano online, tramite il servizio “istanze on line”. Al personale in servizio all'estero è consentito presentare la domanda in modalità cartacea.

Le domande trattenimento in servizio, ai sensi dell'articolo 1, comma 257, della legge n.208/2015, o per raggiungere il minimo contributivo, vanno presentate in modalità cartacea.

Le domande di pensione vanno presentate direttamente all'Inps attraverso una delle seguenti modalità:
1) on-line accedendo al sito dell'Istituto, previa registrazione;
2) tramite Contact Center Integrato (n. 803164);
3) presentazione telematica attraverso l'assistenza gratuita del Patronato.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni