Questione femminile e sindacato: un contributo all'analisi

Nazionale -

Pubblichiamo un documento elaborato all’interno del Coordinamento Nazionale Scuola sulla questione femminile, il mondo del lavoro e il sindacato, a partire dall’analisidel nostro settore, dove la componente femminile è maggioritaria: le donne sono circa l’83% dei docenti, nella scuola dell’infanzia rappresentano pressoché la totalità del personale docente. Questo rende sicuramente la questione attuale e urgente per noi.

Siamo inoltre convinti che l'incontro tra sindacato e questione femminile, al di là delle scelte individuali, avviene sul terreno oggettivo della composizione della classe lavoratrice e delle soggettività organizzate che la attraversano. Ecco perché ci sembra indispensabile avviare un percorso di riflessione interno a USB, che metta tutta l'organizzazione a parte delle scelte di partecipazione a momenti di mobilitazione collettiva che in questi anni abbiamo sostenuto e lo faccia con la maggiore consapevolezza possibile.

Proporre una riflessione come settore scuola, può offrire, crediamo, alcuni spunti di passaggio tra la teoria generale (sulla quale occorre studiare e discutere, e che riteniamo vada approfondita e considerata come elemento di integrazione importante e significativo della lettura del conflitto capitale/lavoro, ovvero di quella che è la contraddizione principale del mondo in cui viviamo) e il livello di intervento pratico; si tratta di temi sui quali stiamo riflettendo al nostro interno nel quadro di una riflessione a 360 gradi sulle direzioni di sviluppo interno e delle lotte, sulle quali organizzare lavoro di formazione (interna ed esterna ad USB), ma anche lavoro sindacale di avvicinamento ed aggregazione di parti della categoria meno sensibili al discorso “tradizionale”, ma forse ancora disponibili ad un discorso militante sul terreno della questione femminile.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni