USB Scuola esprime solidarietà alle due studentesse aggredite a Salerno dai fascisti di Forza Nuova

Nazionale -

A Salerno, la violenza fascista ha colpito Anna e Roberta, due giovanissime studentesse, che sono state aggredite, prima verbalmente con insulti sessisti, e poi fisicamente, da squadristi di Forza Nuova più grandi di età.

Le due ragazze sono state aggredite perché contestavano il testo di un volantino che i fascisti stavano distribuendo all'ingresso della loro scuola, l'Istituto Alfano I, volantino razzista e xenofobo: "Il fascismo - aveva detto una delle due studentesse all'indirizzo dei fascisti prima di ricevere un pugno in faccia - è anticostituzionale e in nessun luogo, nessuna strada, nessuna scuola, c'è spazio per chi semina e alimenta odio".

USB Scuola esprime solidarietà ad Anna e Roberta e a tutte le studentesse e gli studenti che si trovano a fronteggiare quotidianamente la presenza provocatoria e violenta dei fascisti davanti alle loro scuole e non solo.

USB, inoltre, denuncia l’ampia e grave copertura politica e giudiziaria che favorisce l'apertura di sedi fasciste, manifestazioni e, dalle scuole alle piazze, le azioni dello squadrismo nero, in totale sfregio della stessa Costituzione nata dalla Resistenza antifascista.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni