ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time

Nazionale -

Sono in discussione in questi giorni gli emendamenti al decreto Rilancio Italia. Tre di questi riguardano il personale ATA internalizzato con contratto part-time e che riuscirebbero ad ottenere contratti full-time (seppur temporaneamente) e quella vita dignitosa che la Costituzione all’art. 36 garantisce alle lavoratrici e ai lavoratori tutti.

USB sarà in piazza Montecitorio il 1 luglio dalle 10.30 per fare sentire la voce dei lavoratori ATA internalizzati, per chiedere che gli emendamenti vengano approvati, utilizzando quindi il prossimo anno per trovare soluzioni definitive.

La scuola non necessita infatti di misure tampone, ma di investimenti strutturali e reali sul personale ATA e docente e sulle strutture e gli edifici, particolarmente in un momento di emergenza epidemiologica come quello che stiamo vivendo.

USB Scuola ritiene che questa potrebbe essere l’occasione per trasformare una crisi in opportunità: investimenti per non tornare alla normalità delle classi pollaio in edifici fatiscenti con personale precario o precarizzato da inedite assunzioni con contratti part-time, ma per rientrare in strutture adeguate, con un numero di alunni corretto e personale stabile e a tempo pieno.

Appuntamento mercoledì 1 luglio per fare sentire le nostre voci dentro le stanze del palazzo di Montecitorio!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni