DIPLOMATI MAGISTRALI: A SENTENZA POLITICA SI RISPONDE CON RAPPRESENTANZA SINDACALE VERA

Nazionale -

La sentenza del consiglio di Stato sui diplomati magistrali apre uno squarcio sulla gestione politica e sindacale delle questioni riguardanti i lavoratori della scuola. Essa mette in luce plasticamente la totale inadeguatezza di un sindacalismo ricorsista a oltranza, ben oltre la legittimità politica dei singoli ricorsi, che porta centinaia di lavoratori in vicoli ciechi non curandosi delle gravissime conseguenze personali. "Non meno grave il ruolo del Miur e dello Stato" dice Luigi Del Prete dell'Esecutivo Nazionale USB Scuola "che abdicano ad ogni funzione regolatrice del proprio pubblico impiego, affidando alle sentenze la risoluzione di questioni che andrebbero regolate garantendo qualità dei servizi, numeri adeguati e percorsi certi per i docenti. Come USB Scuola intendiamo portare un punto di vista diverso nelle trattative contrattuali e nelle elezioni RSU, perché i lavoratori possano essere rappresentati da chi si cura davvero dei loro interessi".

www.scuola.usb.it
scuola@usb.it
clicca qui e CANDIDATI CON USB SCUOLA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni