Mobilità nazionale - rischio sociale: la Prefettura ha ricevuto gli insegnanti

Si è svolto questa mattina a Palermo l’incontro con la Dott.ssa Baratta e il Dott. Massocco, Capo di Gabinetto della Prefettura.

“Abbiamo portato all’attenzione della Prefettura del Capoluogo siciliano il grave rischio sociale dato dagli esiti della mobilità Docenti già pubblicati e che andranno a peggiorare quando verranno pubblicati quelli della Scuola Secondaria di II Grado” dice Silvia Bisagna, Dirigente di USB Scuola. “Chiediamo che il Ministro Giannini e il sottosegretario Faraone partecipino ad un incontro pubblico nel quale noi esporremo le nostre critiche e loro, finalmente, chiariranno come ha funzionato il sistema e come intendono rimediare agli errori che ormai sono numerosissimi e palesi”.

“Il trattamento umano e professionale riservato ai Docenti di ogni ordine e grado è insostenibile. La straordinarietà della Legge 107 si concretizza nella straordinaria quantità di errori. Per questo chiediamo l’immediata cancellazione delle operazioni fin ora svolte e il ripristino di criteri chiari e trasparenti nelle operazioni di mobilità, nel rispetto del lavoro che quotidianamente gli Insegnanti svolgono da decenni nelle scuole siciliane”, conclude Dario Furnari, Dirigente di USB Scuola.

“Il prossimo appuntamento è per venerdì 12 alle 9.30 presso l’Ufficio Scolastico Regionale di via Fattori. In quest’occasione porteremo anche ai Dirigenti dell’USR le nostre legittime richieste, sperando che nel frattempo il MIUR dia risposte chiare e non soltanto affermazioni vaghe a carattere pre-elettorale” concludono i due.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati