RETRIBUZIONE FERIE NON GODUTE: RESTITUITECI IL MALTOLTO!

Nazionale -

Parte la mobilitazione dell’USB per costringere la Pubblica Amministrazione a saldare i propri debiti con i docenti precari, a partire dal pagamento delle ferie non godute.

Nei prossimi giorni partiranno le diffide alle scuole e alle Ragionerie territoriali; se non avremo risposte positive procederemo con le azioni legali.

E’ fondamentale contrastare questa vera e propria “appropriazione indebita” che costituisce, oltre ad un atto illegittimo e dannoso per migliaia di precari, un attacco a tutto il sistema dei Contratti Collettivi del Lavoro. Se oggi infatti riescono a colpire una parte dei precari, presto sarà la volta di tutti i docenti che si potrebbero vedere sottratti pezzi di stipendio, magari corrispondenti ai periodi di sospensione delle lezioni.

Ricordiamo che governo e sindacati complici stanno smuovendo le montagne per cercare di rinnovare il contratto nella sola parte normativa, col chiaro scopo di far entrare a pieno titolo la legge Brunetta e la logica della “demeritocrazia”, già proposta dal vergognoso accordo del dicembre scorso sugli scatti d’anzianità (ricordate l’art. 3?). Sarà poi la volta di far ingoiare magari l'aumento dell'orario di lavoro a parità di salario, mentre di adeguamenti dello stipendio proprio non se ne parla; i nostri soldi sono già stati sacrificati sull'altare dei bisogni degli speculatori finanziari.

In allegato trovate un volantino ed una locandina da affiggere a scuola. Contattate la locale sede USB per organizzare la vertenza.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni